Gallinari Gioielli | Spinello
939
post-template-default,single,single-post,postid-939,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,columns-4,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Spinello

Spinello

L’origine del nome spinello è incerta, forse significa “scintilla”.

spinelloLo spinello, sia subito chiaro, non ha nulla a che vedere con la nota sigaretta contenente marijuana che può scatenare “scintille” mentali, ma è un’importante gemma che, quanto a valore, è abbastanza simile a quello del rubino.

La famiglia degli spinelli si presenta in parecchi colori: rosso sangue (rosso rubino), rosso arancione, rossastro sino a nero, violaceo-rosato, viola, blu, verde chiaro o scuro. Il colore gemmologicamente più ambito è il rosso.

Lo spinello rosso è sempre stato erroneamente confuso con il rubino, solo di recente è stato riconosciuto come specie minerale a se stante. Molte gemme famose, ritenute un tempo rubini, analizzate con i moderni metodi di indagine sono risultate essere spinelli. Ad esempio il “Rubino del Principe nero” di forma ovale e lungo 5 cm, che si trova nella Corona inglese e il “Rubino di Timur” di 361 ct, montato su una collana di diamanti appartenente anch’essa ai gioielli della Corona inglese, sono spinelli rossi.

Le principali zone di estrazione si trovano in Sri Lanka, Birmania, Brasile, Thailandia, Afghanistan, Anatolia, U.S.A.

Da quasi 100 anni viene anche prodotto sinteticamente in laboratorio in varie colorazioni. Ricordo che su mio invito in occasione di un corso sulle gemme alcune signore portarono ad analizzare gioielli cosiddetti “di famiglia” risalenti ad un periodo antecedente il 1950. Ebbene, delle pietre esaminate circa il 30% risultarono essere spinelli o corindoni sintetici. A quei tempi la gemmologia non era ancora nata: nacque più tardi come branca della mineralogia.

Un’ultima informazione: molti rubini e zaffiri subiscono abitualmente trattamenti termici al fine di migliorarne l’aspetto: tale operazione risulta più difficoltosa a farsi negli spinelli, poiché lo spinello, se è sottoposto a temperature elevate, col raffreddamento tende a ripristinare la colorazione originale.